Paranormale: Doppelganger

Doppelganger è una delle creature paranormali più misteriose e pericolose. Tradotto dal tedesco, "doppelganger" significa "doppio".

Inizialmente, l'immagine del doppelganger è apparsa nella letteratura dell'era romantica sotto forma di un malefico doppio oscuro del personaggio principale, un contrappeso all'angelo custode. L'aspetto del doppelganger di solito prefigurava la morte del personaggio.

Tuttavia, ci sono prove di persone che hanno effettivamente visto le loro controparti spettrali.

Per il poeta Percy Billy Shelley, il doppelganger era proprio il presagio della morte. Incontrò per strada una strana figura che invitò il poeta a seguirla. Entrando nella casa, lo sconosciuto si tolse il mantello e Shelley si vide sotto. Il doppelganger scomparve immediatamente, pronunciando solo due parole: "Sei soddisfatto?". Presto Shelley morì in un naufragio.

Inoltre, i doppelganger hanno prefigurato un'imminente morte per le imperatrici russe Anna Ioannovna e Catherine II. Entrambi i sovrani si sono visti sul trono. Anna Ioannovna ordinò persino di aprire il fuoco sul doppelganger, ma l'arma non gli causò alcun danno. È morta poche ore dopo aver incontrato il suo doppio. Catherine the Great visse per diversi giorni dopo un incontro con il doppelganger.

Johann Wolfgang Goethe ha anche scritto dell'incontro con il doppelganger nel suo diario. Secondo lui, vide uno stesso fantasma cavalcare un cavallo, con un abito che non aveva in quel momento. Qualche anno dopo si trovava nello stesso posto, sempre a cavallo e nella stessa tuta del suo doppelganger. Questo caso ha dato origine a una versione paranormale tra i ricercatori secondo cui l'origine dei doppelganger potrebbe essere dovuta alla non linearità del tempo o alle realtà parallele.

Vari scrittori hanno scritto molto su entità simili ai doppelganger. Tra i classici della letteratura russa, vale la pena menzionare F. M. Dostoevsky con il suo lavoro “Il doppio”, così come S. A. Yesenin e la sua poesia “L'uomo nero”. Nella letteratura romantica straniera, il tema della dualità è stato sollevato da Edgar Alan Poe nella sua storia "William Wilson" e nel romanzo di Robert Stevenson "La strana storia del dottor Jekyll e Mr. Hyde", il fenomeno del dualismo ha persino ricevuto una spiegazione pseudoscientifica.

La scienza non può spiegare l'esistenza dei doppelganger e esistono davvero? Credere nel paranormale o no è affare personale di tutti, ma è ovvio che nell'universo c'è qualcosa al di là della comprensione umana.

Articoli Correlati