Una serata in una capanna, un'ora di gioia, uno chef di dolcezza!

Nelle carceri e nelle zone di portatori del vero gergo si è ridotto - florido, vario, che ha sempre un significato nascosto, a volte maleducato - ma mai vuoto e stupido.

Dio ti proibisce, ma non rifiuterai una prigione - tutto può succedere. Oggi parli scherzosamente dicendo " serata nella capanna, un'ora di gioia" - e non c'è nulla di inaccettabile in questa espressione, parole abbastanza gentili. Ma, dopo aver pronunciato questa frase per la prima volta dopo aver varcato la soglia della cella della prigione, capirai che ci sono poche battute in queste parole, ma c'è un significato profondo.

Puoi entrare e dire "ciao" - ma è consuetudine fare riferimento ai "diavoli" omessi - potresti essere frainteso. Anche un semplice " ciao" non va bene. In primo luogo, la prigione non è il luogo più adatto per una comunicazione educata e intelligente, e in secondo luogo, in risposta, puoi sentire parole non molto piacevoli: "E che ti importa della nostra salute?" Tale risposta non sarà affatto necessaria, ma è del tutto possibile.

Ma dopo aver detto "sera nella capanna" - desideri che i detenuti si riposino la sera, quando di solito non c'è shmon e controlli. Inoltre, il desiderio della sera significa la fine di un altro giorno in cattività. " Un'ora di gioia" è un augurio di buona salute, buon umore.

"Chifir per dolcezza" - tutti coloro che almeno una volta hanno consumato questa bevanda capiranno: nero, forte, amaro. Questo è anche un appello rispettoso agli altri detenuti. Ma in generale, la frase dal titolo di questa nota verrà ricevuta nella "capanna" in modo molto favorevole e caratterizzerà correttamente il nuovo soggetto.

Ma l'espressione sul desiderio del dolce chifir non finisce, anche se poche persone lo conoscono nella sua interezza e lo usano raramente:

Una serata nella capanna, prigionieri! Un'ora di gioia, un chifir di dolcezza. Piedi, testa, vieni. Buona fortuna a mia madre, cento assi per il cambiamento. Vai ladri, spazzatura della morte. Fratelli, possano i semi che seminate vengano fuori, possano i grandi frutti venire su di loro, e ci sarà pace e prosperità nella nostra casa comune. Salute e pazienza per te e per i tuoi cari.

Coloro che desiderano decifrare chi era - capirà. Ma ora le prigioni sono piene della nuova generazione Pepsi post-sovietica: ostentano espressioni gergali, non comprendono e non vogliono capire la loro essenza. Di solito "silenziosi" mettono male le radici nell'area, è scomodo per loro lì.

Il gergo deve essere conosciuto, ma solo per coloro che ne hanno davvero bisogno.

E nella mia vita c'è un enorme divario: ho mangiato gli anni migliori con uno scoop, ho preparato cereali da sogno a Chifira, ho fumato i resti della speranza in una sigaretta. Anatoly Serebryakov

Le frasi popolari e le parole divertenti del gergo dei ladri spesso diventano una fonte di rifornimento del gergo giovanile. L'uso del gergo da parte degli adolescenti è dovuto al desiderio di farsi valere, di mostrare la loro "freddezza". Sembra ingenuo, divertente, ma abbastanza innocuo. Eppure sarà molto meglio se i giovani usano frasi senza implicazioni in prigione - non abituarsi a loro in anticipo.

Articoli Correlati